Decreto rilancio, M5S: 2 mld per formazione medici specializzati, borse di studio e riduzione tasse

“Nel decreto Rilancio, sono state stanziate risorse record per 1,9 miliardi per il sistema dell’università e ricerca”.

“Infatti, agli 1.4 miliardi annunciati dal Presidente Conte saranno aggiunti 500 milioni destinate alla formazione dei medici specializzati. Questo si tradurrà in nuove borse di studio, meno cervelli in fuga e riduzione delle tasse per gli studenti”, affermano Alessandro Melicchio e Marco Bella, deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Scienza, Istruzione e Cultura.

“Saranno assunti 4600 ricercatori, oltre 3.300 nell’università e 1.300 negli enti di ricerca, senza contare gli oltre 1.600 già previsti all’inizio di quest’anno nel cosiddetto decreto “milleproproghe”.
“La ripartizione delle risorse vede nello specifico il sostegno all’accesso dei giovani alla ricerca, 200 milioni di euro annui, a decorrere dall’anno 2021 per l’assunzione di ricercatori RTDB. Si prevede, così, di raggiungere il numero complessivo di 4.600 nuovi assunti, a gennaio 2021”, proseguono i portavoce.

“E’ stato aumentato, inoltre, di 50 milioni il fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca (FOE) e di 250 milioni per il 2021 e 300 milioni di euro per il 2022 anche il Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST), al fine di promuovere il sistema nazionale della ricerca, di rafforzare le interazioni tra università e enti di ricerca e favorire la partecipazione italiana alle iniziative relative ai programmi quadro dell’Unione Europea. Risorse ingenti e significative, che permetteranno al Paese di ripartire investendo sul nostro capitale più prezioso: i nostri ricercatori”, concludono Melicchio e Bella.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia