Decreto Rilancio, congedo parentale straordinario prorogato anche per insegnanti e ATA? [AGGIORNATO]

Stampa

Il congedo parentale straordinario COVID 19 previsto nel Decreto Rilancio spetta solo ai dipendenti privati o anche ai dipendenti pubblici come il personale della scuola?

Il decreto Rilancio ha prorogato due provvedimenti già inseriti nel Decreto Cura Italia, il congedo parentale straordinario e il bonus baby sitter.

Il congedo parentale è esteso fino a 30 giorni con retribuzione al 50% fino al 31 luglio e potrà essere usufruito da genitori con figli fino a dodici anni o di età superiore se disabili.

Il bonus babysitter può arrivare fino a 1.200 euro se già non usufruito ed essere utilizzato anche per centri estivi o servizi per l’infanzia.

Il congedo è prorogato anche per i lavoratori pubblici, quindi insegnanti e ATA?

Il decreto non lo dice esplicitamente ma l’analisi combinata delle due norme – Cura Italia e Rilancio – ci induce a pensare di sì.

Ci auguriamo che il Ministero intervenga tempestivamente per fornire chiarimenti alle segreterie scolastiche.

Anche i lavoratori pubblici potranno in ogni caso usufruire nei mesi di maggio e giugno di ulteriori 12 giorni di permesso mensili per assistenza disabili ai sensi dell’art. 33 della legge 104/92

per info

Permessi legge 104: 18 giorni tra maggio e giugno aggiunti in Decreto Rilancio

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole