Decreto precari oggi in Consiglio dei Ministri, rischio bocciatura. Serafini (SNALS): siamo preoccupati

Stampa

“Siamo preoccupati”, dice il Segretario dello SNALS, Elvira Serafini, ai microfoni di Orizzonte Scuola a margine della conferenza stampa indetta per oggi dai sindacati  FLC CGIL, CISL FSUR, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams all’Hotel Nazionale di Piazza Montecitorio.

Oggi in Consiglio dei Ministri

Dovrebbe essere previsto per oggi, salvo intoppi dell’ultimo minuto, il decreto per affrontare la questione precariato con un decreto d’urgenza e che contiene l’avvio di corsi abilitanti e un concorso straordinario per i precari storici.

Un decreto dibattuto che ha visto la maggioranza spaccarsi sulla necessità di una maggiore selezione delle procedure per abilitare il personale e per assumerlo tramite concorso.

In particolare, il Movimento 5 Stelle ha apertamente affermato che quanto previsto dalla bozza di decreto non garantisce qualità nella selezione del personale.

Rischio bocciatura

“Abbiamo sentore – ha detto la Serafini ad Orizzonte Scuola – che il decreto legge che sarà presentato da Bussetti probabilmente non avrà accogliemnto della maggioranza. Cosi salta l’accordo del 24 aprile dove sono stati stabiliti determinati passaggi per la soluzione del precariato.”

“Il decreto – continua la Serafini – è passato nel preconsiglio, ora sappiamo che ciò che è stato approvato nel preconsiglio non sarà votato nel consiglio.”

” Ci sono lotte interne tra di loro, – conclude – situazione politiche che non riguardano la scuola.”

Precariato, se Conte non rispetterà accordo sarà sciopero generale

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia