Decreto PNRR: proroga contratti ATA, percorsi di specializzazione, orientamento, assunzioni e ITS Academy. Via libera dal parte del governo. BOZZA

WhatsApp
Telegram

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il nuovo decreto legge PNRR, che contiene diverse misure proposte dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

BOZZA DECRETO PNRR (si tratta di una bozza, dunque di un documento suscettibile di variazioni prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e, successivamente, della sua conversione in legge)

Le misure, riassumibili in quattro punti, riguardano:

1) Semplificazioni per gli ITS Academy

  • Maggiore flessibilità per il fondo di finanziamento nazionale, con possibilità di utilizzo per un maggior numero di finalità (sedi esistenti, spese di gestione, ecc.).
  • Esenzione per le regioni dall’obbligo di cofinanziamento per la durata del PNRR.

2) Misure conseguenti al rinvio dell’entrata a regime della riforma del reclutamento e altre semplificazioni

  • Proroga dei contratti ATA finanziati a valere sulle risorse PNRR, con pagamenti centralizzati tramite NOIPA.
  • Armonizzazione del quadro normativo per l’accesso ai percorsi di specializzazione sui posti di sostegno, eliminando il requisito di altra abilitazione.
  • Adozione di un modello unico nazionale di consiglio di orientamento, da integrare nell’E-Portfolio.
  • Possibilità di anticipare le assunzioni anche relative alle annualità successive, con decreto del MIM di concerto con il MEF.

3) Istituti tecnici e professionali

  • Agevolazione del processo di riforma dell’istruzione tecnica, avviato con il decreto-legge n. 144/2022.

4) Scuola di alta formazione

  • Superamento delle difficoltà di funzionamento della Scuola di alta formazione dell’istruzione.
  • Maggiore raccordo con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, con conseguente risparmio di risorse.

WhatsApp
Telegram

AggiornamentoGraduatorie.it: GPS I e II fascia, calcola il tuo punteggio