Decreto Madia. M5S presenta emendamenti piano quinquennale immissioni e rinnovo contratto

Di

red – Presentato dai deputati del Movimento 5 Stelle un emendamento che istituisce un piano quinquennale di immissioni in ruolo per gli anni 2015-20. Nonché un emendamento che attivi una specifica sessione negoziale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale per il triennio 2015-18. Ricordiamo che il contratto è bloccato dal 2009.

red – Presentato dai deputati del Movimento 5 Stelle un emendamento che istituisce un piano quinquennale di immissioni in ruolo per gli anni 2015-20. Nonché un emendamento che attivi una specifica sessione negoziale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale per il triennio 2015-18. Ricordiamo che il contratto è bloccato dal 2009.

Il testo dell’emendamento per il piano quinquennale

1.Al fine di contrastare il fenomeno del precariato scolastico e di conferire il maggior grado possibile di certezza nella pianificazione degli organici della scuola, in esito a una specifica sessione negoziale concernente interventi in materia contrattuale per il personale della scuola, con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, nell’ambito delle risorse rese disponibili per effetto della predetta sessione negoziale, è definito un piano quinquennale per l’assunzione a tempo indeterminato del personale docente, per gli anni 2015-2020, che abbia conseguito o consegua nel corso del quinquennio in questione titoli abilitanti e nel contempo abbia maturato o maturi almeno tre annualità complessive di servizio, ovvero che abbia superato o superi le procedure pubbliche concorsuali, (tenuto conto dei posti vacanti e disponibili in ciascun anno, delle relative cessazioni del predetto personale e degli effetti del processo di riforma previsto dall’articolo 64 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112. convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, fatto salvo quanto previsto in relazione all’articolo 2, comma 414, della legge 24 dicembre 2007, n. 244).

2. Il piano è annualmente verificato dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, d’intesa con il Ministero dell’economia e delle finanze e con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della finzione pubblica, ai fini di eventuali rimodulazioni che si dovessero rendere necessarie, fermo restando il regime autorizzatorio in materia di assunzioni di cui all’articolo 39, comma 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 e successive modificazioni.

3. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle disposizioni di cui alla presente legge si provvede mediante riduzione dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, relativa al Fondo per lo sviluppo e la coesione, così rinominato dall’articolo 4 del decreto legislativo 31 maggio 2011, n. 88.

4. Entro 60 giorni dall’approvazione della presente legge il Ministero dell’economia e finanze-Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato e autorizzato ad emanare con propri decreti dirigenziali, disposizioni per modificare la misura del prelievo erariale unico attualmente applicato sui giochi ed eventuali addizionali, nonché la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita al fine di conseguire un maggior gettito per gli anni 2015 e 2016 non inferiore a 300 milioni di euro.
14. 04. Chimienti, Ciprini, Tripiedi, Cominardi, Nesci, Dieni, Baldassarre, Bechis, Rizzetto, Rostellato.

Il testo dell’emendamento per il rinnovo contrattuale

1. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, da emanarsi entro e non oltre il 31 dicembre 2014, su proposta del Ministro dell’Istruzione, in accordo con il Ministro della Pubblica Amministrazione e con il Ministro del Lavoro, sentite le organizzazioni sindacali e l’ARAN, viene attivata una specifica sessione negoziale, ai sensi dell’articolo 8, comma 14, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78. finalizzata al rinnovo del contratto collettivo nazionale del personale del comparto scuola per il triennio 2015-2018, con riferimento alla parte economica ed alla parte giuridica.
14. 03. Chimienti, Ciprini, Lombardi, Dieni, Tripiedi, Cominardi, Nesci, Baldassarre, Bechis, Rizzetto, Rostellato.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia