Decreto legge Aiuti quater, Anief: a Palazzo Madama si decide su vincoli mobilità, integrazione graduatorie concorso straordinario bis, stipendi

WhatsApp
Telegram

Tra gli emendamenti segnalati e portati al voto in quinta Commissione del Senato ve ne sono alcuni proposti anche da Anief: riguardano il contenzioso sull’anno di prova e il corso-concorso per dirigente scolastico, l’abolizione dei vincoli della mobilità del personale, i 30 milioni per la valorizzazione del personale Dsga, l’integrazione delle graduatorie del concorso straordinario bis; i 400 milioni per l’ordinamento professionale ATA, i posti in deroga di sostegno in organico di diritto, il passaggio da una tantum a regime 100 milioni salario accessorio.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ricorda che “durante l’incontro di due giorni fa con l’Ufficio del gabinetto del Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, il nostro sindacato ha sottolineato l’importanza, per il bene della scuola e di chi vi opera, di ottenere un parare favorevole del Governo per anticipare altre proposte che abbiamo segnalato al disegno di legge di bilancio 2023”.

GLI EMENDAMENTI ANIEF ANDATI AVANTI

13.0.21, 13.0.22, 13.0.23 di Fratelli d’Italia su: contenzioso anno di prova e corso concorso dirigente scolastico, vincoli mobilità, 30 milioni valorizzazione personale Dsga, integrazione graduatorie concorso straordinario bis;

14.4 e 14.9 del Movimento 5 Stelle su: 400 milioni per ordinamento professionale ATA, posti in deroga di sostegno in organico di diritto.

14.0.2 del Partito democratico su: passaggio da una tantum a regime 100 milioni salario accessorio.

Tutti gli emendamenti promossi da Anief per migliorare il decreto legge 176 Aiuti quater e rispondere alle emergenze della scuola: cliccare qui.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur