Decreto istruzione oggi in Senato, cosa è stato detto? Il nostro resoconto: copertura finanziaria, precariato, area unica sostegno, Quota96 e molto altro

WhatsApp
Telegram

red – Dopo l’approvazione della Camera, iniziata oggi la discussione sulla conversione in legge del Decreto Istruzione. Discussione riprenderà domani alle 9.30. I principali interventi.

red – Dopo l’approvazione della Camera, iniziata oggi la discussione sulla conversione in legge del Decreto Istruzione. Discussione riprenderà domani alle 9.30. I principali interventi.

19.53 Maurizio Romani, Movimento 5 stelle, ritiene limitativo il potenziamento delle attività motorie come attività extracurriculare, come nel testo del decreto. Meglio sarebbe stato istituire una pratica giornaliera delle attività motorie nelle scuole

19.45 Gian Marco Centinaio, Lega Nord, si rammarica che nel Decreto non si sia parlato delle classi ponte per gli stranieri. Altra priorità, per la Lega, è l’alfabetizzazione motoria, chiedendo trasformare la sperimentazione in prassi ordinaria, uno strumento che viene ritenuto utile per ottemperare alle carenze dei genitori in quanto a contrasto all’obesità.

19.28. Alessia Petraglia. SEL. Accolto OdG per la soluzione della Quota 96. Nell’auspicio che venga realmente accolto dal Ministero e tradotto in legislazione. Inoltre, elogia la possibilità per i docenti di entrare gratuitamente nei musei, ma critica il fatto che sia solo per il 2014 e per un finanziamento di soli 10mln

18.05 Renato Schifani PdL. Annuncia libertà per il PdL nella votazione, in segno di protesta per aver sottratto al Senato la possibilità di emendare il Decreto istruzione.

17.41 Dambrosio Lettieri (PdL). Critica le misure relative alla sigaretta elettronica. Lettieri cita un studio del Professore Veronesi secondo cui si potrebbero ridurre di 30mila unità i morti annuali in italia se i fumatori sostituissero la normale sigaretta con quella elettronica. "No – ha affermato – alla logica del divieto ove un sistema educativo consentirebbe di raggiungere qualche risultato in più."

17.28 Fabrizio Bocchino (M5S). Critica l’impossibilità di modificare il testo, a causa della tempistica, relativamente alla questione dell’unificazione delle aree del sostegno come presente nel testo della Camera. Il Senato, pur avendo espresso volontà di intervento per cambiare il modo in cui effettuare l’unificazione non si è potuti intervenire se non con un ordine del giorno.

17.22 Riccardo Nencini (Per le autonomie), critica l’espunzione del merito dal Decreto il merito, unico strumento utile che serve per scalare le categorie sociali. Altra questione rimasta fuori dal Decreto riguarda gli studenti meritevoli che studiano fuori sede e le cui famiglie che non sono più in grado di mantenerli. Per questa categoria l’On Nenci ha chiesto interventi

17.14 Decreto istruzione. Lega Nord prova a fare ostruzionismo invocando l’applicazione articolo 98 del regolamento chiedendo il parere del CNEL (Consiglio Nazionale Economia e Lavoro) entro le 19. Senato respinge proposta.

17.05 Giannini, Scelta civica, riferendo in senato su Decreto istruzione, relativamente alla stabilizzazione del personale: "Un quarto degli investimenti è destinato alla stabilizzazione del personale, punto che avrebbe potuto trovare uno spazio più equilibrato rispetto al totale della spesa."

17. 00 DL istruzione. Stefania Giannini, di Scelta Civica, sta riferendo in Aula sul testo approvato dalla Camera. Critiche alle scelte per la copertura finanziaria: "non si è riusciti ad ottenere sintesi tra certezza di risorse e intento di non scaricare i costi su imprese e consumatori". Il riferimento è all’aumento delle accise per birra e alcolici.

Il testo del Decreto come approdato al Senato

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur