Decreto istruzione. No a graduatorie ad esaurimento per i Dirigenti

WhatsApp
Telegram

red – L’ANP dice no all’emendamento che trasforma le graduatorie del concorso a Dirigente in graduatorie ad esaurimento.

red – L’ANP dice no all’emendamento che trasforma le graduatorie del concorso a Dirigente in graduatorie ad esaurimento.

L’emendamento, il 17.31, prevede che:

  • I docenti che hanno ottenuto a partire dall’anno scolastico 2006/2007 la conferma dell’incarico di presidenza per almeno un triennio possono chiedere l’iscrizione con riserva nelle graduatorie ad esaurimento di cui all’art 24 quinquies del D.L. n° 248 del 31/12/2007, con riserva. La riserva verrà sciolta a seguito della positiva partecipazione ad una procedura concorsuale, che consta di un corso concorso riservato (titoli – anzianità di servizio – prova scritta –prova orale superate con un punteggio di almeno 21/30). Gli idonei saranno inseriti in coda alle graduatorie regionali della procedura concorsuale bandita con decreto direttoriale 13/07/2011. Chi non supererà la prova concorsuale sarà ricollocato nei ruoli di appartenenza a decorrere dal 2016/17.
  • I candidati risultati idonei in procedure precedenti il concorso bandito nel 2011, sono collocati a domanda in coda alle graduatorie regionali del predetto concorso, sulla base del punteggio all’epoca conseguito. Al termine del periodo di formazione dovranno sostenere una prova scritta ed una orale e se superate si procederà all’assunzione.
  • I soggetti per cui pende ancora un contenzioso giurisdizionale relativo al concorso bandito nel 2004 sono ammessi alla frequenza di un corso concorso con successiva prova scritta o prova orale, che saranno superate con un punteggio di almeno 21/30. Successivamente verranno graduati in ordine al punteggio ottenuto e inseriti nelle graduatorie regionali della procedura concorsuale bandita con decreto direttoriale 13/07/2011.

L’ANP, l’Associazione Nazionale Presidi, giudica negativamente tale emendamento, affermando quale unico canale di reclutamento dei Dirigenti l’art. 17 del Decreto legge e cioè mediante l’effettuazione di concorsi a cadenza annuale.

Per questo motivo, ha indirizzato ai componenti la VII Commissione ed al Ministro per l’Istruzione una lettera, per chiedere una riconsiderazione della materia.

Il testo de Decreto emendato

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur