Decreto green pass, Udir chiede di eliminare obbligo per il personale scolastico

Stampa

Per Udir servono test salivari gratuiti e periodici per operare il tracciamento, risorse per sdoppiare le classi, ripristinare le sedi di presidenza soppresse. Non bisogna scaricare sul dirigente scolastico le responsabilità dello Stato sull’impossibilità di mettere in sicurezza gli edifici scolastici.

La XII Commissione della Camera dei Deputati finalmente avvia a un mese dalla sua approvazione l’esame del Decreto legge n. 111 che estende l’obbligo del green pass nella scuola, anche per i dirigenti scolastici la cui verifica è affidata ai direttori degli uffici scolastici regionali. In molti hanno aderito al ricorso promosso da Udir, sindacato che tutela i dirigenti scolastici – scadenza 10 settembre – che ha comunque presentato delle proposte emendative al decreto legge n. 111/2021.

Le misure riguardano disposizioni urgenti per l’anno scolastico 2021/2022 tra cui l’abolizione dell’obbligo della certificazione verde, della deroga al distanziamento e del non uso dei DPI in caso di studenti con ciclo vaccinale completo, della revisione delle regole sul dimensionamento scolastico, dell’attivazione e della conferma in organico di diritto delle 400 sedi normo-dimensionate, dell’approvazione di misure urgenti in materia di responsabilità sulla sicurezza dei dirigenti delle Istituzioni scolastiche.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione