Decreto Green pass scuola è legge, attività in presenza confermata sull’intero territoriale nazionale. Deroga solo in casi eccezionali

Stampa

Con 189 sì l’Aula del Senato ha dato disco verde alla fiducia sul decreto legge Green pass che riguarda Scuola e Trasporti. I voti contrari sono stati 31, nessun astenuto.

Decreto green pass scuola, via libera definitivo dal Parlamento. Attività didattica in presenza e certificazione obbligatoria. Tutte le novità [TESTO]

Nel testo finale viene confermata la disposizione secondo cui nell’anno scolastico 2021/2022, sull’intero territorio nazionale, le attività dei servizi educativi per l’infanzia e l’attività scolastica e didattica delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado (scuole statali, paritarie e non paritarie) sono svolte in presenza. (art. 1 comma 1, primo periodo)

Tuttavia, fino al 31 dicembre 2021, termine dello stato di emergenza, i Presidenti delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano e i sindaci possono derogare a tale previsione, per specifiche aree del territorio o per singoli istituti, esclusivamente in zona rossa (in precedenza anche arancione) e in circostanze di eccezionale e straordinaria necessità dovuta all’insorgenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus o di sue varianti nella popolazione scolastica. (art. 1 comma 4).

Anche le attività formative e di tirocinio dei percorsi formativi degli ITS sono svolte prioritariamente in presenza. (comma 1 terzo periodo)

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur