Decreto graduatorie ad esaurimento: oggi, forse. – Aggiornamento ore 10.30

di Lalla
ipsef

Lalla – La F.G.U Gilda degli insegnanti di Venezia annuncia per oggi 12 maggio la pubbliczione del decreto sull’aggiornamento delle GaE. Il Ministero aveva fatto sapere nei giorni scorsi che il ritardo della pubblicazione (annunciata in prima battuta per il 6 maggio) dipendeva dal voler pubblicare in contemporanea Decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento e Decreto sullo sviluppo, che all’art.9 contiene importanti precisazioni proprio sulle graduatorie. Ma Napolitano ha richiesto un’istruttoria prima della firma del Decreto, per cui i tempi potrebbero allungarsi ancora. Interessata anche la scuola.  Vi terremo informati.

Lalla – La F.G.U Gilda degli insegnanti di Venezia annuncia per oggi 12 maggio la pubbliczione del decreto sull’aggiornamento delle GaE. Il Ministero aveva fatto sapere nei giorni scorsi che il ritardo della pubblicazione (annunciata in prima battuta per il 6 maggio) dipendeva dal voler pubblicare in contemporanea Decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento e Decreto sullo sviluppo, che all’art.9 contiene importanti precisazioni proprio sulle graduatorie. Ma Napolitano ha richiesto un’istruttoria prima della firma del Decreto, per cui i tempi potrebbero allungarsi ancora. Interessata anche la scuola.  Vi terremo informati.

Non è in dubbio la firma del Decreto sullo sviluppo, ma il Presidente Napolitano ha richiesto un supplemento di istruttoria per alcuni provvedimenti.

Il Sole 24 ore anticipa: "

"Oltre a un intervento di drafting sul pacchetto di semplificazioni l’opera di riscrittura del testo potrebbe investire i due commi dell’articolo 9 che "sterilizzano" gli effetti della direttiva 1999/70/Ce sul comparto scuola. La normativa europea impone infatti un tetto di tre anni per tutti i contratti a tempo determinato, dopodiché scatta la stabilizzazione automatica. Ritenendola vincolante anche per il settore pubblico, nei mesi scorsi alcuni tribunali italiani hanno disposto l’immissione in ruolo o un maxi-risarcimento per gli insegnanti che avevano svolto tre incarichi annuali. A questo punto la disposizione "blocca-ricorsi" potrebbe essere eliminata dal decreto e rinviata al disegno di legge comunitaria attualmente all’esame della Camera."

Questa circostanza mette ancora una volta in dubbio la possibile pubblicazione del decreto ministeriale, data per certa per oggi 12 maggio.

Vi aggiorneremo in tempo reale nel corso della giornata.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione