Decreto governance recovery plan: dirigenti scolastici possono acquistare direttamente beni e servizi per la transizione digitale [TESTO]

Stampa

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo licenziato dal governo relativo alla governance del Piano di rilancio e resilienza del Paese. Sul decreto, alcune misure per la scuola.

Fra i punti da segnalare del decreto, l‘articolo 56, che prevede come i dirigenti scolastici potranno provvedere direttamente agli acquisti di beni e servizi necessari alla transizione digitale delle scuole, al contrasto alla dispersione scolastica e alla formazione del personale anche se di importo superiore ai 10 mila euro.

Anche senza utilizzare le convenzioni-quadro, spiega anche Italia Oggi. Allo stesso modo potranno agire per gli affidamenti e per i lavori non strutturali da effettuare nelle istituzioni scolastiche. Attenzione però: sempre nel pieno rispetto delle regole contenute nel codice degli appalti.

Il testo prevede inoltre che gli enti locali provvedano tempestivamente, anche con poteri commissariali, ai lavori di adeguamento delle istituzioni scolastiche. Se non lo faranno in tempi brevi, provvederà direttamente l’amministrazione competente in via sussidiaria e sostitutiva.

Inoltre, per accelerare le procedure, la tempistica di concessione delle autorizzazioni e i pareri delle autorità di settore dovranno essere resi entro termini che andranno dai 60 ai 30 giorni.

IL TESTO IN GAZZETTA UFFICIALE       

Nel decreto-legge sono state cancellate all’ultimo momento le norme che consentivano l’incremento degli organici dei dirigenti e degli uffici di diretta collaborazione con il ministro dell’istruzione.    

 

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!