Decreto fiscale, Udir presenta emendamenti: sbloccare mobilità interregionale per i dirigenti scolastici

WhatsApp
Telegram

Udir – Ci sono anche le richieste Udir dentro il documento congiunto Cisal-Confedir consegnato oggi alle Commissioni riunite Finanze (VI) e Lavoro (XI) del Senato, nell’ambito dell’esame del disegno di legge n. 2426, di conversione del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146, che contiene misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili.

Gli emendamenti riguardano una serie di misure che il sindacato ritiene imprescindibili, sia per convivere al meglio e in sicurezza con l’emergenza Covid destinata a perdurare, sia per migliorare le condizioni di lavoro e organizzative delle scuole: a questo scopo, Udir ritiene indispensabile introdurre misure urgenti in materia di mobilità dei dirigenti scolastici; procedere allo sblocco della mobilità interregionale e a quella straordinaria per i dirigenti scolastici; come pure apportare una maggiore sicurezza delle istituzioni scolastiche, con minori e modificate responsabilità dei dirigenti scolastici, a partire dal tema della sicurezza. Il sindacato ha chiesto anche l’introduzione della perequazione interna ed esterna dello stipendio tabellare ed infine la gratuità del tampone per l’ottenimento del Green Pass.

“La sicurezza delle scuole e dei loro dirigenti scolastici – ha detto Marcello Pacifico, presidente Udir – rappresenta una priorità assoluta. Operare in condizioni disagevoli non fa il bene della scuola e di chi vi opera ogni giorno per il bene dei nostri giovani in formazione. Riteniamo poi – ha continuato il presidente del sindacato nazionale – che occora una regolamentazione del diritto di difesa nel caso di sospensione attività che, nella pratica, non permette la realizzazione delle garanzie per i datori di lavoro, quindi anche dei dirigenti a capo delle escuole, che intendono opporsi ai provvedimenti emanati dagli organi di vigilanza”.

Scarica il documento presentato da UDIR.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito