Decreto Cura Italia, Granato (M5S): garantire recupero attività formative previste per a.s. 2019/20

Stiamo lavorando in Senato al decreto Cura Italia, per ciò che riguarda le misure sulla scuola abbiamo chiesto con un odg di maggioranza al governo un impegno ulteriore per la didattica a distanza, con particolare attenzione ai bambini e agli adolescenti che versano in condizioni di maggiore fragilità socio economica.

“È necessario garantire ai minori più a rischio di povertà educativa e dispersione scolastica l’eventuale pieno recupero delle attività educative e formative previste per l’anno scolastico 2019-2020, in vista dell’avvio dell’anno scolastico 2020-2021.

Inoltre bisognerà individuare le misure più opportune per monitorare i risultati della didattica a distanza, sia in itinere sia ex post, divulgando e rendendo noti criteri uniformi puntuali per la validazione dell’attività didattica e formativa svolta. Inoltre riteniamo opportuno vigilare sull’attività di direzione e coordinamento dei dirigenti scolastici, e dei relativi staff, affinché venga effettuata nel rispetto dei principi di imparzialità e buon andamento, in conformità con le deliberazioni degli organi collegiali consultivi, così da agevolare e consentire l’effettiva fruizione da parte di tutti gli studenti delle nuove modalità di apprendimento.

Ma soprattutto sarebbe importante che ogni scuola che registrasse dei dispersi si attivasse presso i servizi sociali e le associazioni di ciascun territorio per stabilire una modalità di contatto sia pure telefonico con ogni studente, perché al dramma della dispersione scolastica non si aggiunga quello della esclusione sociale. A questo scopo auspichiamo venga definito un protocollo tra il Ministero dell’Istruzione e quello del lavoro e delle Politiche Sociali per una linea di azione unica da diffondere sui territori”.

Così in una nota la senatrice Bianca Laura Granato, capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!