De Micheli: “Le regioni stanno implementando trasporto pubblico con bus privati e turistici”

Stampa

“Riorganizziamo gli orari nelle città, non c’è contrasto tra noi e scuola, dico sempre che per una madre tenere aperte scuole è fondamentale, il problema è riorganizzare orari”.

Lo ha detto la ministra delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, intervenendo in diretta a Rainews24.

“Il trasporto pubblico locale viene organizzato su base regionale – ha aggiunto – e con le regioni il governo ha fatto un percorso che prevede delle linee guida comuni e risorse, sono già stati stanziati 300 milioni, di cui ne sono usati 120. Se ci sarà necessità interverremo ancora, ma per ora le risorse stanziate non sono ancora state usate tutte”.

“Le regioni stanno implementando il servizio affittando bus privati e turistici. Però sui treni regionali e la metro la questione è più complicata perché non si possono costruire nuovi vagoni in pochi mesi. Comunque abbiamo finanziato anche i sistemi su rotaia ma i tempi sono lunghi. Le regioni hanno già messo sotto contratto 1780 bus privati sulle tratte più sollecitate, i dati dicono che siamo rimasti sotto l’80% della capienza, ma le persone, anche quando si arriva al 70%, comprensibilmente si preoccupano perché vedono la vicinanza fisica trai passeggeri. Tuttavia non prevediamo un abbassamento della soglia”, ha concluso la ministra.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia