De Luca: sulla scuola affermazioni stupide e irresponsabili. Necessaria didattica a distanza

Stampa

“Sul tema della scuola ho ascoltato in questi giorni alcune delle affermazioni più stupide e irresponsabili”. Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca su Facebook.

“Le scuole sono le ultime cose che dobbiamo chiudere. È un’affermazione totalmente irresponsabile”, sottolinea.

“Le prime o le ultime attività da chiudere – spiega De Luca – sono determinate dal livello di contagio, non dagli ideologismi. Non per ragionamenti astratti. E le ultime cose da chiudere sono certamente gli ospedali, che dobbiamo preservare a tutti i costi dai contagi.
I dati che ci vengono dall’Asl Napoli 2 ci dicono che, solo in quel territorio della provincia di Napoli, nell’ambito del programma “Scuola sicura”, sono risultati complessivamente 380 positivi tra casi diretti e casi correlati.
Di fronte a questi dati dei contagi qual è la risposta che la ragione ci consiglia di dare? Sicuramente non è quella irresponsabile che abbiamo sentito: “Le scuole sono le ultime cose che dobbiamo chiudere”.
Io credo che la risposta dettata dalla ragione sia un’altra: evitiamo che il contagio si diffonda in maniera incontrollata anche sulla popolazione studentesca e poi a cascata sulle famiglie, cercando di potenziare la didattica a distanza.
Se qualcuno ha altre risposte più sensate è pregato di suggerirle. Ad oggi ci sono state dette solo cose di una banalità assoluta”, conclude.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole