De Luca: ringraziamo Azzolina e Bonafede perché non sappiamo ancora quando e come ripartirà la scuola

Stampa

“Noi ci stiamo preparando ad eseguire i tamponi a tutti i docenti. Per carità, meglio non aprire il capitolo della scuola che è il più massacrato e totalmente subordinato a logica della politica politicante”.

Così il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, durante una diretta su Facebook.

Poi il governatore campano si sofferma sui ministri Azzolina (Scuola) e Bonafede (giustizia): “Esprimiamo profonda gratitudine a ministro della pubblica istruzione perché ancora non sappiamo quando e come ripartirà il nuovo anno scolastico. Due eccellenze nel governo, oltre Azzolina anche alla giustizia. Era difficile fare meglio.

Dai giornali abbiamo appreso che a casa loro, in poltrona, si stavano rilassando alcuni capi della camorra, della ‘ndrangheta, qualcuno prendeva anche il reddito di cittadinanza, mentre il ministro della Giustizia era impegnato ad aggiustarsi pochette nella tasca della giacca, di due misure inferiori a quella necessaria. Parole inadatte a descrivere questo mondo che abbiamo avuto la fortuna di conoscere” conclude.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur