De Luca ironizza su Azzolina: “Meglio di Croce e De Mauro come ministro dell’Istruzione”

Stampa

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, su Facebook, torna ad attaccare la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

De Luca afferma: “Conte dice che ha la compagine di governo composta dai ministri migliori. Prendiamo ad esempio il ministro della Pubblica Istruzione, ci siamo liberati dopo decenni di personalità come De Santis, Croce, De Ruggiero, De Mauro. Finalmente con la ministra dell’Istruzione Azzolina è arrivata la luce”.

“Sento ripetere nei notiziari televisivi di un assedio delle Regioni per chiedere provvedimenti meno rigorosi. La Campania chiede provvedimenti più rigorosi, mi auguro che queste notizie vengano trasmesse”.

E poi: “Siamo abituati a considerare ‘le Regioni’ come solo le tre o quattro Regioni del centro Nord. Non è così la Campania sostiene la linea del rigore, è contraria al rilassamento, all’apertura delle mobilità  e a queste manfrine tra Comuni grandi o piccoli, su che fare a Natale, alla vigilia, a Capodanno. Dobbiamo sapere che in queste due settimane noi ci giochiamo il futuro del Paese: decidiamo in dieci giorni, a seconda delle decisioni prese, se ci sarà un’ecatombe a gennaio oppure no. Continuiamo ad avere 800 o 900 morti al giorno e riprendiamo la manfrina dell’estate soprattutto per iniziativa di tante Regioni del Nord che oggi pagano il rilassamento di mesi passati”.

De Luca ribadisce di voler “aprire tutto ma per sempre, non una settimana, cedendo alla demagogia e poi dovendo richiudere per mesi, a cominciare dal 2021”.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio