De Luca (Governatore Campania): Avrei sanzionato anche il padre del ragazzo con treccine

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A scuola non si va vestiti come a Carnevale.

Il governatore della Campania, Vincenzo de Luca, dà un’altra bacchettata all’alunno che si era presentato in classe con la testa rasata e le treccine blu.

La dirigente della scuola di Scampia, a Napoli, gli aveva subito vietato l’ingresso, perché quel look era contrario al dress code firmato ogni anno da tutti i genitori con il ‘Patto di corresponsabilità.

A tornare sull’argomento è stato il presidente della Regione Campania, elogiando il provvedimento della Preside. “Io sono del partito della buona educazione – ha detto De Luca a Salerno Notizieè un partito sempre moderno anche se ci sono settori dell’opinione pubblica che ritengono sia una cosa antica, da superare. Si va a scuola rispettando i docenti e l’istituzione, non si va a scuola vestiti da carnevale“.

Ha poi aggiunto che avrebbe sanzionato soprattutto i genitori del ragazzo. “A volte i padri sono più fessi dei figli e ormai in Italia si è perduto da decenni il principio di autorità”.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione