De Cristofaro: dati rapporto Eurispes drammatici, per 15% italiani la Shoah non è mai esistita

Stampa

Sottosegretario all’Istruzione Peppe De Cristofaro: i dati del rapporto Eurispes sulla Shoah e gli italiani sono drammatici. Oggi sono di nuovo a Cracovia per confronto su metodi lavoro e conoscenza storia Shoah per i ragazzi.

“Oltre il 15% degli italiani ritiene incredibilmente che la Shoah non sia mai esistita. Nel 2004 i negazionisti erano il 2,7%.
Sono questi i drammatici dati emersi dal Rapporto Italia 2020 dell’Eurispes, numeri che ci mostrano con crudezza e dolore l’urgenza di essere testimoni attivi, memoria viva dell’orrore dell’Olocausto”.Lo afferma il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro.

“Sono convinto che lo studio della storia, le pratiche di memoria attiva – prosegue il sottosegretario di Leu – l’educazione alla cittadinanza e un approccio critico alle tematiche sociali e politiche dell’attualità siano componenti essenziali e imprescindibili del percorso formativo delle giovani generazioni”.

“Per questo, con l’eco vivo e rigenerante delle splendide parole pronunciate da Liliana Segre al Parlamento Europeo, oggi sono nuovamente a Cracovia, invitato dall’associazione Deina che da anni realizza progetti educativi e di ricerca sulla memoria pubblica e viaggi della memoria con migliaia di studentesse e studenti.

Sono qui – conclude De Cristofaro – per conoscere direttamente il loro lavoro educativo e confrontarmi con i ragazzi su memoria, identità e cittadinanza.”

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì