De Cristofaro: cancellare decreti Salvini. Lavoriamo per scuola aperta e inclusiva

Stampa

La cancellazione dei decreti sicurezza deve rappresentare un’urgenza per il governo. Ogni giorno lavoriamo per una scuola più aperta accogliente e inclusiva, e non si possono sostenere leggi ben lontane dalla civiltà giuridica e dalla Costituzione.

“La cancellazione dei cosiddetti decreti Salvini, ben distanti dal perimetro di civiltà segnato dalla nostra Carta Costituzionale, deve rappresentare un’urgenza per il Governo.”

Lo scrive su Facebook il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro.

“L’Italia repubblicana e democratica e un esecutivo di rinnovamento, caratterizzato dall’affermazione dei diritti e dall’attenzione per le esigenze delle parti più deboli della popolazione, – prosegue il sottosegretario di Leu – non possono accettare leggi che, come si è visto, generano sofferenze e portano a trattare donne e uomini come oggetti.

Nel mio ruolo, ogni giorno con la ministra Azzolina e la viceministra Ascani lavoro per creare le condizioni per una scuola più aperta, accogliente e inclusiva. E il nostro impegno è la naturale quotidianità di milioni di studentesse e studenti”.

“Di fronte a loro appare impossibile sostenere il peso di leggi – conclude De Cristofaro – che portano a lasciare abbandonati in mare donne, uomini e bambini. Come ha ricordato di recente anche il presidente Mattarella, evidenziando “l’importanza della comunanza di studio che attraversa le frontiere”.

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico