De Cristofaro: anno irripetibile che si chiude con tutti gli studenti ammessi. DaD ha evidenziato disuguaglianze

Stampa

Il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cistofaro a colloquio con Corrado Zunino di Repubblica sulla fine dell’anno scolastico.

“Un anno irripetibile”, lo definisce così il corrente anno scolastico il sottosegretario all’istruzione.

Si tratta di un anno anomalo, in cui abbiamo avuto a che fare con qualcosa di straordinario, con un’assoluta anomalia. Abbiamo cercato di sopperire alle difficoltà con la didattica a distanza, ed è stata positiva, ma ha anche evidenziato alcuni elementi che tanti conoscono. Sono emerse tante disuguaglianze. La didattica a distanza ha funzionato meglio in alcuni contesti sociali. 

L’anno si chiude facendosi carico di questo e garantendo l’ammissione alla Maturità di tutti gli studenti, con una prova orale“.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata