Ddl Zan, Renzi: “Via i riferimetni all’identità di genere e alle scuole”

WhatsApp
Telegram

Lunga intervista a Fanpage per il leader di Italia viva, Matteo Renzi. Si parla, in particolare, del disegno di legge Zan. Per l’ex premier bisogna togliere i riferimenti alla scuola.

“Vogliamo portare a casa il risultato, dando protezione a questi ragazzi, a cui abbiamo aggiunto anche i disabili, grazie a un lavoro di Lisa Noja? Se sì, per i numeri che ci sono al Senato, la legge passa se si toglie quel riferimento alla teoria del gender e alla scuola. Io tra portare a casa un uovo oggi e una gallina mai scelgo di portare a casa un uovo oggi”.

Tra gli articoli più discussi c’è quello che riguarda l’articolo 4 e riguardaanche la scuola: “Ai fini della presente legge, sono fatte salve la libera espressione di convincimenti od opinioni nonché le condotte legittime riconducibili al pluralismo delle idee o alla libertà delle scelte, purché non idonee a determinare il concreto pericolo del compimento di atti discriminatori o violenti”. Su questo è nata una discussione che coinvolge anche gli insegnanti di religione cattolica

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO