DDL Scuola: iniziata discussione in Commissione Senato. Sen. Puglisi: modifiche art. 10 assunzioni? Vedremo. SEL emendamenti per i precari

WhatsApp
Telegram

È iniziata in commissione Istruzione del Senato la discussione generale sul ddl Scuola. Ad un calcolo più approfondito, come riferisce il presidente della commissione Andrea Marcucci (Pd), gli emendamenti depositati risultano essere 2.200.

È iniziata in commissione Istruzione del Senato la discussione generale sul ddl Scuola. Ad un calcolo più approfondito, come riferisce il presidente della commissione Andrea Marcucci (Pd), gli emendamenti depositati risultano essere 2.200.

Dopo la riunione di oggi saranno chiariti anche i tempi dell'iter in seconda lettura.

Per iniziare la votazione degli emendamenti la commissione Istruzione dovrà comunque attendere il parere della commissione Bilancio. Intanto, come anticipato, stasera si terrà una riunione del gruppo Pd al Senato proprio per discutere delle modifiche da apportare al testo

La relatrice Pd al ddl Scuola, Francesca Puglisi ha affermato "Oggi iniziamo la discussione generale" del ddl Scuola "poi esamineremo nel merito ciasciun emendamento senza alcuna preclusione. Crediamo di riuscire, con grande calma e serenità, a portare" a termine "questo provvedimento così importante per la scuola italiana".

Quanto alle possibili modifiche, Puglisi dice: "Come relatori stiamo facendo una riscrittura di alcuni articoli" (finora i relatori hanno presentato quattro emendamenti) "per chiarire bene l'obiettivo della Buona scuola, che è quello di rilanciare l'autonomia scolastica, investire le ingenti risorse messe a disposizione dal governo per potenziare l'offerta formativa e combattere la dispersione scolastica"

"Vedremo". Risponde così, la relatrice Pd del ddl Scuola al Senato Francesca Puglisi a chi le chiede se potranno essere apportate modifiche all'articolo 10 del provvedimento, sul piano straordinario di assunzioni.

Sul punto, infatti, la minoranza Dem ha presentato diversi emendamenti, chiedendo una riscrittura totale dell'articolo

Il Gruppo misto invece ha depositato 218 emendamenti e 4 odg.

"Sono 218 gli emendamenti che abbiamo presentato. Oltre a quattro ordini del giorno. Ci aspettiamo un dibattito serio ma soprattutto un confronto reale. Lo dobbiamo alla scuola italiana e a tutti coloro che lavorano nel mondo dell'istruzione, tra insegnanti, studenti e personale Ata".

La senatrice Alessia Petraglia, capogruppo di SEL in  commissione Istruzione  "La buona scuola? è una pessima riforma e le sue criticità sono tantissime. I nostri emendamenti sollecitano un piano pluriennale di assunzioni che deve compren­dere i precari che lavorano da anni nella scuola, gli idonei al concorso del 2012, gli educatori e il personale ATA, i diplomati magistrali 2001/2002 (anche in seguito alle conclusioni cui è recente­mente giunto il Consiglio di Stato), i laureati in Scienze della Formazione, i docenti che si sono abilitati attraverso i percorsi di TFA e PAS e i congelati SSIS, questi ultimi previa frequenza di un TFA speciale e l'eliminazione dell'incredibile articolo 14 che prevede il licen­ziamento dei supplenti che hanno lavorato per più di 36 mesi, al contrario di quanto stabilito dalla sentenza della Corte di giustizia europea dello scorso mese di novembre". "

Se il DDL dovesse essere approvato così com'è non verrà fuori una scuola migliore, ma una scuola selettiva, che non riuscirà a compensare le differenze di stato e le condizione di partenza, ma – ha concluso Petraglia – ratificherà le disuguaglianze sociali".

Più sicura di sè invece il Ministro

DDL Scuola. Giannini: solo ripulitura testo, scaletta temporale invariata. Brunetta promette "vietnam al quadrato"

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur