DDL Scuola. Centemero (Fi): va migliorato, non stravolto

WhatsApp
Telegram

"E' fondamentale che il dissenso interno al Pd non si scarichi sulla scuola, perché il nostro sistema di istruzione non si può cambiare sulla base delle rese dei conti interne ai partiti. Così come è importante che il fronte sindacale del no ad ogni cambiamento non abbia la meglio". Lo dichiara, in una nota, la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.

"E' fondamentale che il dissenso interno al Pd non si scarichi sulla scuola, perché il nostro sistema di istruzione non si può cambiare sulla base delle rese dei conti interne ai partiti. Così come è importante che il fronte sindacale del no ad ogni cambiamento non abbia la meglio". Lo dichiara, in una nota, la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.

"Il ddl scuola non va stravolto ma migliorato, a cominciare dal tema della valutazione, che anche la ministra Giannini oggi ha citato.

E' necessario, infatti, un serio sistema di valutazione degli insegnanti, dei dirigenti e delle scuole, che metta insieme una valutazione interna all'istituto scolastico, una esterna, da svolgersi attraverso ispettori o altri dirigenti in una rete di scuole, e con il supporto dei dati Invalsi.

Per farlo, serve un investimento più consistente sul corpo ispettivo. Speriamo che in Senato questi temi vengano affrontati con la dovuta responsabilità", conclude.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli