DDL riforma scuola. Ultime su emendamenti: assunzioni passano a 103mila (3mila in più)

WhatsApp
Telegram

Trattative fervono per trovare la quadra del maxiemendamento che sarà presentato in VII Commissione cultura tra qualche minuto. Siamo in grado di darvi le ultime modifiche.

Trattative fervono per trovare la quadra del maxiemendamento che sarà presentato in VII Commissione cultura tra qualche minuto. Siamo in grado di darvi le ultime modifiche.

Si tratta ancora di ipotesi, che in parte confermano quanto già anticipatovi nelle scorse ore. Stiamo seguendo in tempo reale tutte le trattative e a breve saremo in grado di darvi anche la versione definitiva del maxiemendamento.

Nel frattempo vi diamo notizia delle ultime indiscrezioni

VERSO IDONEI IN ASSUNZIONI 2015

 Maggioranza e governo sono al lavoro per le ultime limature al testo di sintesi – per la modifica del ddl Scuola – che sarà presentato in commissione Istruzione al Senato dai relatori, Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap).

A quanto si apprende, probabilmente nel nuovo testo saranno inseriti nel Piano straordinario di assunzioni 2015 anche gli idonei al concorso a cattedre 2012, in un primo momento rimasti esclusi dall'immissione in ruolo. Da quanto apprendiamo, le assunzioni degli idone si sommerebbero alle attuali, portando il tetto a 100.3mila

APPUNTAMENTO ORE 11,30

Il testo di mediazione sarà presentato durante la seduta delle 11,30. Se le opposizioni non accetterano la proposta dei relatori e non ritireranno gli emendamenti si andrà in aula con un maxiemendamento su cui il governo potrebbe porre la fiducia già questa settimana.

OPPOSIZIONE NON RITIRA EMENDAMENTI

Sia la Lega che il Movimento 5 stelle ci hanno informati che non è loro intenzione ritirare gli emendamenti perché le modifiche proposte dalla maggioranza non mutano il provvedimento nella sostanza.

MARCUCCI, DDL URGENTE, VA APPROVATO IN TEMPI BREVI 

Fiducia? Compete a Governo 

"Tra poco i relatori presenteranno una proposta di sintesi su #LaBuonascuola. #Pd chiede di fare presto, la legge va approvata in tempi brevi": così in un tweet il presidente della Commissione Istruzione del Senato, Andrea Marcucci. Parlando con i cronisti a Palazzo Madama, Marcucci ha poi aggiunto che "la fiducia" sul ddl scuola "compete al Governo. Certamente l'approvazione della riforma è urgente". La Commissione è in attesa della proposta dei relatori sugli emendamenti che "mutua anche parte delle proposte delle opposizioni. Dopodichè si passerà all'aula".

DDL riforma scuola. La fiducia è già stata autorizzata dal Consiglio dei Ministri, colpo di scena

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff