DDL riforma scuola. Slitterebbero di un anno metà assunzioni, 50mila supplenze in più

WhatsApp
Telegram

Conferme anche dal quotidiano Repubblica che riporta quanto già affermato dalla nsotra redazione. C'è il piano per portare metà assunzioni al prossimo anno.

Conferme anche dal quotidiano Repubblica che riporta quanto già affermato dalla nsotra redazione. C'è il piano per portare metà assunzioni al prossimo anno.

Ma dal 2015 ci sarà la nomina giuridica, in pratica i docenti saranno assunti nel 2015, ma lavoreranno dal 2016. Ciò comporterà vantaggi ai fini della ricostruzione di carriera e pensionistici.

Nel 2015/16, sarà dunque necessario ricorrere ancora alle supplenze per coprire tutti i posti vacanti a seguito del rinvio delle assunzioni, che ammonteranno a circa 50mila. A questa cifra bisognerà aggiungere anche le supplenze derivanti dalla mancata copertura delle cattedre con le assunzioni.

Come anticipato dalla nostra redazione, slitterà anche l'istituzione degli albi territoriali e la possibilità per i dirigenti di chiamare i docenti.

Quindi, a settembre 2015 i docenti saranno assunti secondo le nuove regole, dal 2016, per le sedi definitive, si utilizzeranno gli albi.

Si tratta ancora di ipotesi sulle quali si sta lavorando alacremente e che saranno presentate alla minoranza PD.

Possibile anche il ricorso alla fiducia, come anticipato dallo stesso premier.

Nelle prossime ore maggiori particolari.

DDL Scuola. Tra le ipotesi 50.000 assunzioni a settembre, il resto per nomina giuridica

Verso Maxiemendamento, modifiche: assunzioni Graduatorie Istituto, nessuna modifica a super-presidi, no valutazione da studenti e genitori

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro