DDL riforma scuola, iter parlamento partirà prossima settimana. Forse il 30 marzo. Si punta approvazione entro aprile

di redazione
ipsef

Anche se lunedì (giorno della settimana in cui i parlamentari non lavorano), l'iter del Disegno di Legge per la riforma della scuola potrebbe partire giorno 31 di marzo.

Anche se lunedì (giorno della settimana in cui i parlamentari non lavorano), l'iter del Disegno di Legge per la riforma della scuola potrebbe partire giorno 31 di marzo.

C'è fretta e qualsiasi giorno è buono. E lunedì 30 marzo potrebbero esserci già le prime audizioni.

Tra l'8 e il 10 potranno essere presentati gli emendamenti, difficile dire il numero esatto. Pare che i gruppi stiano concordando un numero che non faccia ostruzionismo in modo da limitare il tempo della loro analisi, forse un centinaio.

La discussione andrà avanti fino al 24 aprile, quindi dovrà passare al Senato.

E' possibile che le modifiche vengano concentrate tutte alla Camera, facendo confluire anche le proposte del Senato ed evitare il doppio passaggio ai rami del Parlamento.

L'obiettivo è di licenziare il testo definitivo tra la fine di aprile e gli inizi di Maggio, in modo da consentire tempestivamente le assunzioni dei precari.

Una tempistica ottimistica, che presuppone una concertazione tra i due rami del Parlamento che potrebbe non piacere al Senato. Tempi più ragionevoli vorrebbero l'approvazione entro fine Maggio, forse più realistici, ma che creerebbero difficoltà non indifferenti per l'assunzione dei precari e l'avvio dell'organico funzionale, dato che è soggetto alla progettazione delle singole scuole.

Tutto sulla Buona scuola, con il testo del ddl e la relazione tecnica

DDL riforma, testo bollinato da ragioneria. Approvazione entro Aprile o assunzioni a rischio? Oggi si decide relatore Camera

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione