DDL riforma scuola. La fiducia è già stata autorizzata dal Consiglio dei Ministri, colpo di scena

WhatsApp
Telegram

Non ci sono indugi, se le opposizioni non faranno un passo indietro la fiducia sarà messa giovedì sul maxiemendamento che è in via di presentazione in VII Commissione.

Non ci sono indugi, se le opposizioni non faranno un passo indietro la fiducia sarà messa giovedì sul maxiemendamento che è in via di presentazione in VII Commissione.

Il governo è pronto a chiedere la fiducia sul ddl Scuola e potrebbe farlo giovedì se, in commissione Istruzione al Senato, non venisse accolto il testo di sintesi dei relatori, Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap).

A quanto di apprende, infatti, nell'ultimo Consiglio dei ministri di venerdì 19 giugno è stata già autorizzata la richiesta di fiducia sul provvedimento. Se le opposizioni non ritireranno gli emendamenti il governo presenterà un maxiemendamento in aula su cui porre la fiducia.

Il testo del Maxiemendamento, in esclusiva. Ore 15 ufficio di Presidenza

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia