DDL riforma scuola, la camera approva. Considerazioni del Giga sulla protesta degli insegnanti

WhatsApp
Telegram

l Giga (Gruppo degli Insegnanti di Geografia Autorganizzati) ha partecipato convintamente alla manifestazione nazionale che si è svolta a Roma, in concomitanza con la discussione finale alla Camera per l’approvazione della controriforma renziana della “Buona Scuola”

l Giga (Gruppo degli Insegnanti di Geografia Autorganizzati) ha partecipato convintamente alla manifestazione nazionale che si è svolta a Roma, in concomitanza con la discussione finale alla Camera per l’approvazione della controriforma renziana della “Buona Scuola”

L’ennesima protesta, dopo il plebiscitario sciopero nazionale del personale scolastico del 5 maggio, ed il successivo blocco, quasi totale, degli scrutini finali, può fornirci importanti indicazioni per impostare le prossime lotte per la sacrosanta difesa della scuola pubblica. Il bilancio finale della manifestazione è da considerarsi positivo, sebbene la partecipazione poteva essere sicuramente superiore.

I partecipanti al presidio in Piazza Montecitorio ed al successivo corteo che si è concluso in Piazza Venezia, probabilmente non raggiungevano le duemila unità. Nonostante ciò i presenti sono tornati a casa provando un senso, non illusorio, di speranza. La cinquantina di interventi che si sono succeduti sul palco, tenuti da singoli docenti, studenti, precari, leader delle organizzazioni sindacali (Flc-Cgil, Cobas, Cisl e Uil Scuola, Snals, Gilda, Unicobas, Usb e Anief) e parlamentari dell’opposizione (M5S, SEL, fuoriusciti del PD) hanno evidenziato un buon livello di analisi e proposto efficaci strumenti per proseguire le lotte, nel caso, molto probabile, che la “controriforma” venga approvata.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff