DDL riforma. FI chiede contratto iniziale docenti di 3 anni, dirigenti a rotazione, soldi a paritarie e digitalizzazione

di
ipsef

Un Jobs Act anche per i docenti, con contratto iniziale di 3 anni. E' una delle richiesta di Forza Italia per la riforma della scuola.

Un Jobs Act anche per i docenti, con contratto iniziale di 3 anni. E' una delle richiesta di Forza Italia per la riforma della scuola.

Puntualizzazione dei principi e criteri direttivi riferiti alle deleghe al governo, aumento del contributo per le famiglie che iscrivono figli alle scuole paritarie (estendendolo alle scuole superiori), rafforzamento delle disposizioni sulla digitalizzazione della scuola.

Sono questi, a quanto si apprende, alcuni degli emendamenti che Forza Italia presenterà al ddl Scuola, all'esame della commissione Cultura alla Camera. La scadenza degli emendamenti è fissata per oggi alle 12.

A quanto si apprende, FI potrebbe presentare anche una proposta di modifica che preveda la rotazione periodica dei dirigenti scolastici, con la previsione di un limite alla loro permanenza nello stesso istituto e, un'altra, per l'applicazione delle tutele crescenti (previsto dal Jobs act) anche ai docenti, con un contratto iniziale triennale,

Tutto sulla Buona scuola, con il testo del DDL

I lavori parlamentari

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione