D’Aprile (Uil Scuola Rua): “Nel nuovo anno oltre 200mila supplenti con nomine a fine settembre: un danno per gli alunni”

WhatsApp
Telegram

“A settembre ci ritroveremo con oltre 200mila supplenti. E’ un danno per i precari ma soprattutto per gli alunni ai quali non viene garantita la continuità didattica”: così Giuseppe D’Aprile, segretario generale della Uil Scuola Rua intervenendo a Tgcom 24.

Avevamo proposto al ministro una Valditara una ricetta: trasformare tutti i posti vacanti da organico di fatto a organico di diritto. Il tutto, quindi stabilizzando 250 mila precari, costerebbe 180 milioni di euro, circa 715 euro a precario. Sulla scuola si deve investire, basta la volontà politica” ha aggiunto D’Aprile.

Si procederà con le nomine a fine settembre, primi di ottobre. Gli alunni rischiano di cambiare anche tre docenti all’inizio dell’anno sulla stessa disciplina. A questo si aggiunge il problema sul sostegno: servono 80mila docenti di ruolo per la copertura dei posti su sostegno. Un’altra nostra rivendicazione è riaprire il numero chiuso delle università che specializzano sul sostegno evitando così le speculazioni sui titoli conseguiti all’estero” ha concluso il segretario.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri