Danneggiano le aule, imbrattano i muri e danno fuoco alle librerie: vandali in una scuola primaria del bresciano

WhatsApp
Telegram

Muri imbrattati con scritte incomprensibili e bestemmie, aule danneggiate e persino librerie date alle fiamme: è lo scenario della scuola primaria “Leonardo da Vinci” di Cellatica (nel Bresciano) che è stata devastata dai vandali.

L’episodio risalirebbe, racconta La Repubblica, al pomeriggio di domenica 18 settembre e i Vigili del fuoco – il cui tempestivo intervento ha scongiurato danni addirittura peggiori – hanno dichiarato inagibile la struttura.

Pertanto, 187 bambini dovranno essere spostati in parte nella scuola secondaria di primo grado “Enrico Mattei” e in parte nell’oratorio.

“Siamo amareggiati e attoniti di fronte alla violenza di un atto che ha colpito tutta la nostra comunità e in particolare quella dei più fragili, i bambini – si legge in una nota pubblicata sui canali social del Comune dal sindaco Marco Marini e dall’assessora all’Istruzione Luisa Castellazzo insieme alla dirigente scolastica Livia Pedretti – È stato attaccato il luogo della loro crescita, la culla del loro futuro. Questo atto vile colpisce le sicurezze, il luogo di protezione, le relazioni e i sogni dei nostri bambini e bambine”.

Le indagini delle forze dell’ordine per l’individuazione dei responsabili sono in corso e alcuni testimoni avrebbero dichiarato di aver visto scappare dalla scuola un gruppo di 14enni che già in passato avevano danneggiato arredi urbani e beni pubblici.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur