Dall’inizio dell’anno 6 crolli in 6 scuole. Genitori chiedono #scuolesicure

Stampa

L ’argomento dell’edilizia scolastica è quello in cui i genitori dell'AGE mostrano maggiormente la sfiducia in possibili risultati positivi da parte del Governo.

L ’argomento dell’edilizia scolastica è quello in cui i genitori dell'AGE mostrano maggiormente la sfiducia in possibili risultati positivi da parte del Governo.

Il 71% dei genitori è scettico sul piano per l’edilizia scolastica del governo. Il 19% è molto pessimistico ritenendo che come per il passato, si tratti ‘solo di annunci e poi il vuoto’. Solo il 10% delle famiglie è fiducioso e sicuro che ‘il nuovo governo si impegnerà a risolvere i tanti problemi degli edifici scolastici’.

In questi primi due mesi del 2015, mentre dalla Presidenza del Consiglio e dal Miur si ricordano i 200 cantieri di #scuolebelle e i 500 interventi di #scuolesicure chiusi nel 2014, la cronaca registra 6 crolli, l’ultimo in questi giorni a Pescara con alcuni studenti feriti.

Tra l'altro – sottolinea Fabrizio Azzolini, presidente nazionale dell'Age (associazione italiana genitori), intervenendo a Palermo alla giornata di studio su “Ediliza scolastica: emergenza e sicurezza in Sicilia”, i cantieri più numerosi sono stati quelli per #scuolebelle, cioè interventi di piccola manutenzione, con risorse stanziate non dal Ministero dell’istruzione ma da quello del lavoro ricorrendo all’impiego di lavoratori socialmente utili delle ditte di pulizia delle scuole, in molti casi agendo in istituti per i quali quella manutenzione non era necessaria perché già effettuata di recente”.

La preoccupazione maggiore dei genitori (e dei docenti ,dei presidi, del personale Ata) è far studiare i nostri figli in scuole sicure. La priorità andava e va data alla ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici.

“Non stupisce, allora – conclude il presidente dell’Age -,, che il 71% dei genitori non esprima una fiducia sulla reale capacità del governo di realizzare nell’immediato tutti gli obiettivi di edilizia scolastica, augurandosi tuttavia
che si possa dare avvio alla ristrutturazione e messa in sicurezza delle scuole esistenti”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur