Dalla bozza dell’Agenda Digitale novità eclatanti su adozioni libri di testo

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Il prof. Ialacqua dal blog La Scuola Iblea si occupa oggi della bozza dell’Agenda digitale, nella quale le adozioni dei libri digitali o miste diventerebbero obbligatorie solo dal 2015 – 2016 e verrebbe abrogata l’adozione per 5 o 6 anni, a seconda dell’ordine di istruzione.

red – Il prof. Ialacqua dal blog La Scuola Iblea si occupa oggi della bozza dell’Agenda digitale, nella quale le adozioni dei libri digitali o miste diventerebbero obbligatorie solo dal 2015 – 2016 e verrebbe abrogata l’adozione per 5 o 6 anni, a seconda dell’ordine di istruzione.

L’articolo

"Ne dà notizia allarmata il quotidiano “Italia Oggi” (vd. rassegna stampa del MIUR ), in un articolo dal titolo: “ La scuola digitale rinvia l’ebook “. In pratica, all’art. 20 delle bozze che attualmente circolano della cosiddetta “ Agenda digitale “, si legge che viene profondamente rivisto l’art. 15 della  legge 6 agosto 2008 n.133 , che conteneva le alzate di genio della coppia Tremonti-Gelmini in materia di libri di testo. Risultato: le adozioni dei libri digitali o miste diventerebbero obbligatorie dall’a.s. 2014-2015 per l’a.s. 2015-2016. Una brusca frenata, insomma, sugli strombazzati testi online o ebook!

Sempre l’art. 20 dell’Agenda digitale, inoltre, abrogherebbe l’intero art. 5 della legge 30 ottobre 2008 n. 169 , che imponeva adozioni per 5 e 6 anni.

Ma non finisce qui! Lo Stato stabilirà anche una quota parte che le famiglie dovranno versare alle scuole all’atto dell’iscrizione, per le edizioni elettroniche o miste… " [La Scuola Iblea]

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito