Dal 29 novembre Calabria, Lombardia e Piemonte in zona arancione, Liguria e Sicilia gialla. Cosa si può fare, cosa cambia per la scuola

Stampa

“Il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà una nuova ordinanza con cui si dispone l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte e l’area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia. L’ordinanza sarà in vigore dal 29 novembre”.

Lo comunica il dicastero. Le regioni arancioni, dopo la firma del ministro Speranza, sono quindi Calabria, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Basilicata, Puglia, Friuli Venezia Giulia. Quelle gialle: Liguria, Sicilia, Sardegna, Lazio, Molise, Veneto, Provincia autonoma di Trento. Rosse: la Provincia autonoma di Bolzano, la Toscana, Abruzzo, Campania, Valle d’Aosta.

Cosa cambia per la scuola

Gli studenti della seconda e terza media delle regioni Calabria, Lombardia e Piemonte torneranno quindi in presenza, così come previsto dal Dpcm del 3 novembre. Restano in Dad gli studenti delle superiori di tutta Italia. In didattica a distanza anche gli alunni delle seconde e terze medie delle zone rosse e quindi della Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Abruzzo, Campania, Valle d’Aosta.

Cosa si può fare e cosa non si può fare nelle zone rosse, arancioni e gialle

Nuovo DPCM, Calabria, Lombardia e Piemonte zona arancione, Liguria e Sicilia in zona gialla

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur