Dal 2016 in ruolo solo per concorso. Camera approva art. 10

di redazione
ipsef

L'accesso ai ruoli del personale docente della scuola statale avverrà esclusivamente mediante concorsi pubblici nazionali su base regionale per titoli ed esami.

L'accesso ai ruoli del personale docente della scuola statale avverrà esclusivamente mediante concorsi pubblici nazionali su base regionale per titoli ed esami.

Possono accedere alle procedure concorsuali esclusivamente i candidati in possesso del relativo titolo di abilitazione all'insegnamento (compresi ITP). Solo per il personale educativo continuano ad applicarsi le specifiche disposizioni vigenti per l'accesso alle relative procedure concorsuali.

Graduatorie triennali e 10% idonei

Le relative graduatorie hanno validità triennale a decorrere dall'anno scolastico successivo a quello di approvazione delle stesse e perdono efficacia con la pubblicazione delle graduatorie del concorso successivo e comunque alla scadenza del predetto triennio. Il numero degli idonei non vincitori non può essere superiore al 10 percento del numero dei posti banditi

Il primo concorso sarà bandito entro il 1° ottobre 2015

E' previsto titolo aggiuntivo per

  1. il titolo di abilitazione all'insegnamento, conseguito a seguito sia dell'accesso ai percorsi di abilitazione tramite procedure selettive pubbliche per titoli ed esami, sia del conseguimento di specifica laurea magistrale o a ciclo unico ;
  2. il servizio prestato a tempo determinato, per un periodo continuativo non inferiore a centottanta giorni, nelle istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado.

Idonei concorso 2012

I soggetti iscritti a pieno titolo, alla data di entrata in vigore della presente legge, nelle graduatorie del concorso 2012, non assunti a seguito del piano assunzionale 2015, sono assunti a tempo indeterminato quali docenti, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2016. L'assunzione avviene, ferma restando la procedura autorizzatoria prevista dall'articolo 39 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e nel limite dei posti dell'organico dell'autonomia vacanti e disponibili, con priorità rispetto ad ogni altra graduatoria di merito, secondo le modalità e le fasi di assunzione previste dalla presente legge per i soggetti di cui al comma 2, lettera a) .

Al testo del DDL che prevede l'immissione in ruolo, per i non assunti a seguito del piano assunzionale con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2016, è stato aggiunto un emendamento che estende l'assunzione di tutti gli idonei vincitori del concorso a cattedre 2012 anche "per gli anni successivi" al 1° settembre 2016 "sino all'esaurimento dei soggetti aventi titolo". Quindi anche per coloro che non verranno assunti al 1° settembre 2016. #finoallultimoidoneo

La buona scuola

Versione stampabile
anief anief
soloformazione