Dad solo per i non vaccinati, il mondo della scuola boccia Bianchi: valanga di no, 80% [ESITO SONDAGGIO]. “Misura discriminatoria”

WhatsApp
Telegram

La distinzione tra bimbi della primaria vaccinati e non vaccinati fa discutere. Per i lettori di Orizzonte Scuola non c’è dubbio: la Dad solo per i bimbi non vaccinati della primaria non è ammissibile. Le parole del Ministro Bianchi non hanno convinto il mondo della scuola, le misure che differenziano i bambini sulla base della vaccinazione vengono percepite come discriminatorie.

Si tratta di un plebiscito o quasi: l’80% dei votanti alla nostra rilevazione (che non ha finalità scientifiche) dice no alla distinzione. Solo il 20% è favorevole.

Una posizione abbracciata anche da parte della politica, a partire dai due sottosegretari all’Istruzione che hanno condannato senza mezzi termini le nuove misure introdotte dal 5 febbraio 2022.

Inaccettabile discriminazione fra studenti vaccinati e non. Provvedimento grave“, ha affermato il Sottosegretario Sasso

Non condivido la distinzione fra vaccinati e non. Si penalizzano i piccoli per le scelte compiute dai genitori“, ha rincarato il Sottosegretario Floridia

Presa di posizione dura anche da parte di alcuni virologi più attenti, ad esempio la Gismondo ha tacciato come “assolutamente illogico tutto quello che è stato fatto con le attuali misure sulla scuola

Lo stesso Miozzo, ex membro del CTS, ha affermato “la discriminazione in ambito scolastico non mi piace. Bisogna evitarla utilizzando un monitoraggio costante attraverso tamponi a tappeto.

Non meno impietoso il giudizio di chi il Ministro dovrebbe rappresentare: il mondo della scuola che ha sonoramente bocciato le nuove misure.

I commenti dei nostri utenti raccolti su facebook no lasciano dubbi.

Sara ricorda al Ministro che “i bimbi sono tutti uguali, il diritto allo studio è per tutti e la vaccinazione è una scelta personale

Maria, invece, sottolinea il fatto che questo dovrebbe essere il “Governo dei migliori”: “Da inclusione a discriminazione è un attimo… Complimenti al governo dei migliori

Amaro il commento di Ester, “Altro che inclusione, lotta al bullismo , al razzismo ecc. La scuola è diventata l’emblema della discriminazione“.

La critica non è certo mossa da quanti sono contrari al vaccino, ricorda MariaÈ una grandissima discriminazione!!! Lo dice una che è favorevole ai vaccini!!!

Inversione di valori, secondo PatriziaCosa stiamo insegnando ai ragazzi? A discriminare il prossimo x quale motivo? Dato che nulla è obbligatorio

Giusy ricorda al Ministro quanto ormai è dato per assodato anche dalla scienza “Considerato che anche i bambini vaccinati possono contrarre il virus e di conseguenza trasmetterlo, a mio parere (e parlo da pro vaccino) è una decisione insensata

Maurizia non ha dubbi “E’ l’ennesimo obbligo indiretto alla vaccinazione“.

Esito sondaggio

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia