DaD, Azzolina dice basta: “Non può essere utilizzata a lungo”

Stampa

La Ministra Azzolina dice basta alla didattica a distanza: non si può utilizzare così a lungo. Lo ha ribadito nel corso del suo intervento a Unomattina su Rai 1.

La didattica a distanza è una misura che ho voluto e in cui credo ma che non può essere portata troppo alle lunghe, rischia di creare diseguaglianze, colpisce i ragazzi più deboli perché la scuola non è solo luogo di apprendimento è vita, socialità, cura dell’affettività, anche rispetto a situazioni familiari difficili“, dice la Ministra.

Azzolina: “Tutto pronto per riaprire. Chiederò i ristori formativi per recuperare subito. Non si può fare d’estate”

I ragazzi hanno ragione a dire che vogliono tornare a scuola. Non credo si possa pensare di recuperare d’estate: bisogna recuperare oggi”. Ecco perchè, a tal proposito, la Ministra ha annunciato che chieda ristori formativi: “Non credo si possa pensare di recuperare d’estate: bisogna recuperare oggi. E’ più facile chiudere la scuola perché la scuola non ha bisogno di ristori. Sarò io oggi a chiedere i ristori formativi: ci sono anche bambini della scuola primaria che sono andati a scuola meno ma so bene che vengono da 3 mesi di dad dell’anno precedente. Chiederò ristori formativi per fare apprendimenti potenziati anche nel pomeriggio, per fare educazione all’affettività e incrementare l’aiuto psicologico: ora bisogna intervenire non di certo in estate” , ha detto Azzolina.

 

Il sondaggio di Orizzonte scuola

E proprio su questo tema, Orizzonte Scuola  chiede ai suoi utenti se sia necessario integrare la Didattica a distanza con corsi di recupero e potenziamento durante il periodo estivo per consentire agli studenti di recuperare gli apprendimenti.

 

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese