Da studente a docente nella stessa scuola, la storia di Gabriele: “Insegnare mi piace tanto, emozione indescrivibile”

WhatsApp
Telegram

Da alunno a insegnante nella stessa scuola. Gabriele Pio Perna Ruggiero ha 19 anni ed è stato chiamato a ricoprire il ruolo di insegnante nell’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “Giorgi”, a Potenza.

Gabriele, classe 2003, si è diplomato lo scorso anno nello stesso istituto dov’è stato chiamato a insegnare in questi giorni. Una volta abilitato alla professione, già nel corso dell’anno scorso, ha deciso di iscriversi all’Università al corso di Scienze Motorie.

Conseguiti i 24 CFU necessari per l’insegnamento, si è iscritto nelle GPS nel Potentino. È stato chiamato a insegnare nella stessa scuola dove per cinque anni è stato alunno e si è diplomato.  Nella “sua” scuola insegnerà laboratorio di ottica.

“Mi sono diplomato nel giugno 2021 e ritornare nella mia scuola come docente – ha dichiarato a Ondanews –  è stata un’emozione indescrivibile. Vedere i miei professori felici e anche loro emozionati, sentirmi chiamare da loro collega, all’inizio mi è parso molto strano, però poi andando avanti con i giorni mi ha reso orgoglioso”.

I suoi alunni hanno tra i 15 e i 18 anni: “La cosa più bella – ha aggiunto – è stata entrare nelle classi e guardare ragazzi di poco più piccoli di me che rispettosamente mi ascoltavano. Questo nuovo punto di vista mi piace molto, spero di continuare questo percorso perché insegnare mi piace tanto. Spero vivamente che questa diventi la mia professione”.

Le storie raccontate da Orizzonte Scuola

Docente di ruolo a 21 anni: “C’è molto rispetto, la vicinanza di età aiuta a capire meglio gli studenti”. INTERVISTA a Lisa, una delle prof più giovani d’Italia

Docente nella scuola che frequentava da bambina: “Le colleghe sono le mie maestre e per me sono ancora così”. La storia di Imma

Dario, prof a 20 anni, oggi insegna in carcere: c’è più rispetto perché si studia per scelta e non per obbligo. L’età? Aiuta nel dialogo

Docente a 21 anni: “Mi sento uno di loro col rispetto dei ruoli. L’ascolto, oggi fra tante incertezze, viene prima della lezione”. La storia di Pasquale

“Sono io la docente più giovane d’Italia”: Adele a 18 anni in cattedra grazie alla MAD

Dal banco alla cattedra dopo pochi mesi: Domenico, Andrea, Marta, Salvatore. Quattro prof a 19 anni. Interviste

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana