Da oggi insegnanti di nuovo a scuola. Il 21% degli studenti ha debiti da recuperare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Fine anno scolastico 2018/19: l’ultima incombenza nella scuola secondaria di II grado è legata al recupero dei debiti assegnati agli scrutini di giugno. 

Dal report Miur sugli scrutini 2018/19 apprendiamo che gli studenti promossi  a giugno sono stati il  72,2%, una percentuale più alta rispetto al 71,1% dell’anno precedente

Le sospensioni del giudizio sono calate dal 21,5% del 2017/2018 al 21%.

Sardegna (26,7%) e Lombardia (25%) sono le Regioni con le percentuali più alte. Quelle con il numero minore di studenti con sospensione del giudizio sono Puglia (14,4%) e Calabria (15,4%).

Rispetto alla tipologia di percorso di studio, la quota maggiore di studenti con insufficienze da recuperare si trova negli Istituti Tecnici (26,4%), seguiti dai Licei (19,2%) e dagli Istituti Professionali (16,8%).

Le Regioni dove si registra la percentuale più alta di ragazzi che hanno superato l’anno scolastico nello scrutinio di giugno sono Puglia (79,3%), Calabria (79%) e Umbria (78,7%). Quelle con meno promossi risultano Sardegna (63,3%) e Lombardia (67,8%).

Chi deve somministrare le verifiche di recupero e partecipare all’integrazione dello scrutinio finale

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione