Argomenti Archivio 2010

Tutti gli argomenti

Da novembre i protagonisti dell’Unità d’Italia su Storica National Geographic: si inizia da Garibaldi

Di Lalla
Stampa

Alessandra Bassani – E’ in edicola il nuovo numero di Storica National Geographic, che dà il via a un’appassionante serie di servizi sui personaggi che hanno portato alla nascita dell’Italia unita. Protagonisti non solo i grandi leader, ma anche quel popolo anonimo, quell’“esercito senza uniforme” che ha posto fine alla secolare dominazione straniera sulla Penisola.

Alessandra Bassani – E’ in edicola il nuovo numero di Storica National Geographic, che dà il via a un’appassionante serie di servizi sui personaggi che hanno portato alla nascita dell’Italia unita. Protagonisti non solo i grandi leader, ma anche quel popolo anonimo, quell’“esercito senza uniforme” che ha posto fine alla secolare dominazione straniera sulla Penisola.

Da domani fino al 17 marzo 2011, anniversario dei 150 anni dell’Unità, che verrà celebrato con eventi e manifestazioni in tutta Italia, Storica dà la possibilità ai suoi lettori di “fare un ripasso” delle tappe dell’unificazione e dei personaggi che hanno avuto un ruolo fondamentale in questo importante momento storico.

Quattro numeri, a partire da novembre, con ampie monografie dedicate ai grandi protagonisti, contestualizzati nel periodo storico di riferimento e con approfondimenti legati a curiosità, movimenti culturali e artistici dell’epoca. Il quadro completo del processo di unificazione sarà fornito da una dettagliata cronologia, consultabile online sul sito della rivista, www.storicang.it

Un’iniziativa pensata per gli appassionati di storia ma anche per insegnanti e studenti, che potranno affiancare ai libri di scuola la lettura di servizi approfonditi dal taglio divulgativo e documentaristico, corredati da splendide immagini e da infografiche dalla comprensione immediata.

Il viaggio non poteva che cominciare da Garibaldi, a cui questo numero dedica la storia di copertina. Fu l’eroe più amato del Risorgimento, il principale artefice dell’Unità e della nascita della coscienza nazionale. La sua fama raggiunse l’apice nel 1860 dopo la spedizione dei Mille, nella quale liberò l’Italia dai Borbone. Ma la grandezza del suo mito non ha a che fare solo con i meriti politici: egli fu anche sostenitore delle prime società operaie e seguì con interesse la nascita di un movimento progressista.

Tutto questo e molti altri servizi su Storica National Geographic, in edicola da domani.

Stampa

Aggiornamento delle graduatorie Ata terza fascia: aumenta il tuo punteggio, contatta Eurosofia, puoi acquisire fino a 1,60 punti