Da mesi senza stipendio, protestano assistenti comunicazione disabili nel Trapanese

WhatsApp
Telegram

Una giornata di sciopero, con un sit-in dinnanzi la Prefettura di Trapani, per protestare contro il mancato pagamento di tre mensilità e del Tfr.

La Filcams Cgil ha proclamato per l’intera giornata del prossimo 7 novembre la protesta dei lavoratori, circa duecento, della società cooperativa ‘Azione Sociale arl onlus’ di Caccamo, che gestisce, per conto del Libero Consorzio di Trapani, il servizio di assistenza alla comunicazione agli alunni diversamente abili nelle scuole superiori provinciali del trapanese.

Dopo lo stato di agitazione del personale Asacom, gli incontri in Prefettura e gli “accordi disattesi”, il sindacato torna a denunciare il mancato pagamento ai dipendenti delle retribuzioni dei mesi di maggio per alcuni lavoratori, di giugno, di settembre e del Tfr per la totalità dei dipendenti.

In particolare, i lavoratori incroceranno le braccia per tutta la giornata e scenderanno in piazza con un sit-in, dalle 9 alle 13, dinnanzi la Prefettura di Trapani.

“La cooperativa Azione sociale – dice il segretario provinciale della Filcams Cgil, Giovanni Amato – continua a non pagare gli stipendi ai dipendenti. Per diversi mesi si sono susseguiti incontri che, nonostante gli impegni assunti, non hanno posto fine alla grave violazione del principale diritto contrattuale, da parte della cooperativa. Oggi siamo costretti a proclamare lo sciopero per l’intera giornata. Non ci fermeremo fino a quando i dipendenti non saranno regolarmente retribuiti”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur