Cyberbullismo. Sventato in Spagna un tentativo di suicidio collettivo di adolescenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei Paesi Baschi, la polizia ha sventato un piano di suicidio collettivo a livello internazionale: persuasi da un 17enne argentino, alcuni giovani di vari Paesi aveva progettato su Internet di togliersi la vita in maniera simultanea.

Il ragazzo, ancora minorenne, evidentemente con un pericoloso potere di persuasione e convinzione attraverso Internet, è stato affidato ai servizi psichiatrici.

I fatti risalgono allo scorso 19 luglio, quando gli agenti hanno scoperto sui social network un appello sollecitato da un gruppo di individui in vari Paesi. La polizia era stata allertata dai famigliari di una ragazza spagnola, appena 15enne, che avevano notato un “comportamento strano” della ragazza: e così hanno scoperto che l’adolescente aveva conversazioni sospette nella Rete.

La tragedia doveva avvenire in un primo momento a fine anno, ma era stato anticipata al 17 agosto per farla coincidere con l’anniversario della morte di una ragazza argentina. Il progetto aveva una certa somiglianza con il gioco sinistro della ‘balena blu’ (blue whale), con la differenza che nel caso attuale non erano previste le fasi progressive e il fatto che la vittima scegliesse da solo il suicidio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione