Cyberbullismo, ricerca Acli: 71% dei ragazzi ne è vittima su internet

Dati ricerca Acli sul cyberbullismo: il 33,5% dei giovani ammette di aver assunto comportamenti offensivi su internet.

L’indagine è stata realizzata dalle Acli di Roma e provincia in collaborazione con l’Iref (Istituto di Ricerche Educative e Formative) e ha coinvolto circa 800 studenti (da 13 a 18 anni).

La ricerca si è svolta in occasione della chiusura del progetto Rete Solidale, teso a prevenire comportamenti a rischio come bullismo e cyberbullismo e l’acquisto di droghe per gli studenti del primo biennio della scuola secondaria.

Dai dati emerge che più del 33% dei ragazzi ammette di aver assunto, con diversa intensità, comportamenti offensivi su internet nei confronti di qualcun altro nel corso dell’ultimo anno. Le ragazze sarebbero meno propense a compiere azioni di cyberbullismo (meno del 23%) rispetto ai maschi (44,4%). Il 71% riporta di essere stato vittima di aggressioni e offese.

 

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia