Cyberbullismo, Lamorgese: “Ragazzi denunciate. Siamo con voi”

WhatsApp
Telegram

“Ragazzi, qualunque azione negativa, dovete denunciarla. Troverete vicino a voi le forze di polizia. Noi siamo con voi, giocatevi bene il vostro futuro”. E’ l’appello del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, agli studenti presenti al Cinema Sant’Antonio a Termoli dove si è tenuta la premiazione del concorso “Uno spot per difenderci dal cyberbullismo”, progetto della Prefettura di Campobasso con l’Ufficio scolastico regionale e l’Unimol.

Nella rete ci sono persone che vogliono approfittare della vostra buona fede – ha proseguito – Noi facciamo tanto come forze di polizia: abbiamo dei protocolli per la vostra protezione. La protezione vostra dipende soprattutto da voi e dai vostri genitori, che tante volte vengono esclusi da voi stessi perchè pensate a tenere i rapporti solo con i ragazzi della vostra età, non tenendo presente che i genitori sono quelli che vi proteggono nelle scelte e vi aiuteranno nel percorso della vostra vita. Oggi è importante perchè abbiamo parlato di cyberbullismo e purtroppo di casi ce ne sono tanti. Io vi dico di denunciare“.

Il ministro ha parlato ai giovanissimi dei “video che girano in rete e che colgono dei momenti difficili o debolezze. Io ho conosciuto il papà di una ragazza che è arrivata all’estremo gesto, si è uccisa. Pensate voi al danno che questi ragazzi hanno fatto. Che non avvenga più. Oggi ci sono dei centri anti-bullismo, sono andata a visitarli. Ho trovato la metodica di lavoro davvero positiva. Però non arriviamo a tanto, la vita è così bella. Pensate a utilizzare il vostro tempo ragionando sulle vostre aspettative, sui vostri progetti, il vostro futuro“.

A vincere il concorso nel progetto “Stop al cyberbullismo” sono stati Daniele Di Sisto, III B dell’Istituto comprensivo ‘Pallotta’ di Bojano con lo spot “Opponiamoci al cyberbullismo”, Giorgia Santillo della I B della scuola secondaria di primo grado “Montini” di Campobasso con il video “Le parole…..maneggiarle con cura” e Vittoria Discenza, III B della scuola superiore ‘Pagano – Manzù’ di Campobasso con lo spot “Be yourself”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur