Cyberbullismo: Fedeli, occorre accelerare l’approvazione del ddl che lo contrasta

WhatsApp
Telegram

“Dobbiamo accelerare, per dare un segno di concretezza della politica, l’approvazione definitiva del ddl contro il bullismo e il cyberbullismo, che abbiamo già votato all’unanimità al Senato.

Ora venga rapidamente votato alla Camera. Perché da più forza” all’azione di contrasto del fenomeno e perché “dobbiamo assolutamente scegliere di costruire insieme una cittadinanza che rispetti tutti. Mai sottovalutare l’utilizzo della parola e delle sue conseguenze quando non è usata bene”.

Lo ha auspicato la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, durante l’incontro alla Camera “Scuole contro l’odio. Web resilienza e peer education”, promosso dalla Delegazione parlamentare presso il Consiglio d’Europa e dalla No Hate Alliance coordinata da Milena Santerini (Democrazia solidale-Cd), in collaborazione con il Miur.

Il ddl contro il cyberbullismo, ha precisato Fedeli, ribadisce che la prevenzione “è fondamentale”, sottolinea “il ruolo decisivo della formazione”, introduce le linee guida per le scuole “su cui il Miur sta già lavorando in attesa dell’approvazione” e “valorizza il lavoro che i docenti stanno già facendo a scuola e all’università”.

La ministra ha poi ricordato che nell’autunno 2018 “saranno 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia”: “con il Miur faremo una campagna di conoscenza e dibattito” per sensibilizzare i ragazzi contro il discorso d’odio.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur