Curriculum studente, quali dati è possibile pubblicare e per quanto tempo. La relazione del Garante

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’autorità garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato, come riferito, la relazione 2017, in cui sono riportati tutti provvedimenti, i pareri espressi e le risposte ai quesiti posti.

Anagrafe nazionale studenti: cosa contiene, finalità e identificazione alunni

Tra i pareri riguardanti la scuola, oltre a quello relativo all’Anagrafe Nazionale degli Studenti, nella relazione si ricordano anche quelli relativi al Documento del 15 maggio e al Curriculum dello studente.

Documento del 15 maggio

Il Garante ha fornito delle indicazioni in merito ai dati che deve contenere il documento del 15 maggio, redatto dai consigli delle classi quinte per consentire alla commissione d’esame di predisporre la terza prova (dal prossimo anno non ci sarà più) e descrivere il percorso formativo-didattico e gli obiettivi raggiunti dalla classe.

In base alle indicazioni fornite dal Garante, in estrema sintesi, nel documento suddetto non è necessario riportare dati personali degli studenti, considerate le finalità del medesimo.

Curriculum dello studente

Riguardo alla pubblicazione del curriculum dello studente, il Garante ha fornito le seguenti indicazioni:

  • la pubblicazione deve avvenire su richiesta dello studente;
  •  la pubblicazione può essere effettuata soltanto per il tempo necessario e appropriato rispetto all’obiettivo perseguito, ossia 12 mesi; tale arco temporale può essere prolungato solo su richiesta dell’interessato.

Scarica la Relazione

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione