Curriculum dello studente, l’affondo di Turi: “Bianchi ci ascolti, il Cv serve più ai patti territoriali che alla scuola”

Stampa

“Io la penso come il presidente della Corte costituzionale Coraggio. Il cv studente nasce da una impostazione ideologica che vuole cambiare la scuola e la Costituzione. E ovviamente Coraggio è contrario. È un’ideologia culturalmente in linea con i Patti territoriali. Ma confondere la scuola con il complementare è sbagliato”.

Così all’Adnkronos Pino Turi, segretario nazionale di Uil scuola che afferma: “Io mi appello al ministro Bianchi affinché ascolti non tanto i sindacati, quanto il presidente della Consulta, che non è un cittadino qualunque. Quando ci si allontana dalla Costituzione si sbaglia sempre. Ci vuole un po’ di coraggio, rimediando all’errore”.

“Questo cv – ricorda il sindacalista – fu introdotto dalla 107, che noi abbiamo sempre ritenuto una legge incostituzionale ed anche stupida. Perché come si fa a stigmatizzare i ragazzi in età evolutiva in un curriculum vitae? Fa parte di una ideologia culturalmente in linea con i patti territoriali, che affidano al volontariato un’attività didattica educativa mentre confondere la scuola con il complementare è sbagliato. è un tabù ideologico da smantellare perché non serve alla scuola. Il cv studente serve ai Patti territoriali, che per noi non sono scuola”.

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi