Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Cure termali nel comparto scuola, quando si possono richiedere?

WhatsApp
Telegram

Il dipendente pubblico può fruire delle cure termali utilizzando i suoi giorni di ferie o può far passare queste cure per malattia? Vediamo cosa dice la normativa.

 I lavoratori statali assunti a tempo indeterminato possono assentarsi dal lavoro per malattia 18 mesi (in cui spetta una retribuzione variabile) che possono essere fruiti anche in maniera frazionata. Il dipendente pubblico che vuole fare delle cure termali, ha bisogno di prendere dei giorni di ferie oppure di malattia? Vediamo la risposta per una nostra lettrice che ci scrive:

Buon pomeriggio,
Ho un contratto con la scuola come ata al 31/12/2023 e già so che sarà prorogabile ma a gennaio ho una settimana di cure termali programmate, vorrei cortesemente sapere se può essere considerata malattia e come altrimenti poter fare perché non posso spostarla.

Cure termali rientrano nella malattia, ma solo in un caso

Anche i lavoratori del settore pubblico possono sottoporsi a cure termali per migliorare il proprio stato di salute. Tuttavia i giorni di astensione dal lavoro per eseguire le cure termali possono configurarsi come malattia, ma solo in un caso. Le cure termali devono svolgere una funzione di riabilitazione o essere legate a terapie dovute a stati patologici. Questa tipologia di cure, quindi, deve essere prescritta da un medico ASL con relativo certificato in cui si affermi che le cure in questione sono non solo necessarie, ma anche indifferibili. 

Solo in questo caso il dipendente pubblico può fruire delle cure termali come se fossero malattia. In tutti gli altri casi è possibile godere delle cure o dei bagni termali, in Italia o all’estero, attingendo dai giorni di ferie. Le cure termali possono essere fruite per un periodo massimo di 15 giorni all’anno non frazionabile ai sensi dell’art. 13 – comma 4 del Decreto-Legge n. 638/1983.  

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00